Il Rifugio Piana del Ponte è l’unico tra i rifugi delle Alpi Biellesi ad essere posto in un fondovalle, quello delineato nel suo fluire dal torrente Sessera.

Rifugio Piana del Ponte - Montagna biellese - Oasi Zegna

Il rifugio Piana del Ponte da Bocchetto Sessera

E’ compreso nel territorio dell’Oasi Zegna, porzione di territorio diventata oasi naturalistica, voluta dalla lungimiranza e dall’amore per il territorio dell’imprenditore Ermenegildo Zegna negli anni ’30.

Nella zona, oltre al caratteristico ponte, sono presenti testimonianze dell’attività mineraria che caratterizzava in passato l’Alta Valsessera, con resti di un altoforno e più a monte le strutture per l’estrazione dell’argento.

I sentieri di accesso sono tutti in discesa, il più diretto scende dal Bocchetto Sessera lungo la strada Panoramica Zegna con segnavia F8 mentre per chi volesse scendere in auto, una strada sterrata porta fino alla Casa del Pescatore, dove è vietato proseguire ai mezzi senza permesso oltre il ponte sul Sessera. Si può continuare a piedi seguendo il corso del torrente lungo il sentiero F10 che vi porterà al Rifugio Piana del Ponte.

Partenza: Bocchetto Sessera

Difficoltà: Escursionistico/Turistico dalla Casa del Pescatore

Tempo di accesso: 1.00h

Contatti gestore: +39 3663976595

Rifugio Piana del Ponte su Facebook

Cartografia: Carta dei Sentieri – Biellese Nord-Orientale

Per maggiori informazioni visitate il sito del Rifugio Piana del Ponte