La Valle Cervo è storicamente molto importante per il biellese; è stata infatti la principale via di comunicazione e di colonizzazione da parte dei popoli Walser che, intorno al quinto secolo dopo Cristo si spostarono dal Vallese verso sud.

Valle Cervo - Montagna biellese

La Valle Cervo dalla cresta che sale verso il Monte Bo.

Le popolazioni alpine conobbero quindi nuove tecniche di gestione del pascolo e nuovi sbocchi commerciali. La cima principale della valle è il Monte Bo che con i suoi 2556m è la seconda cima delle Alpi Biellesi.

Tra le attività economiche principali che hanno segnato lo sviluppo della valle, oltre alla pastorizia è da segnalare l’attività estrattiva, in particolare della sienite della Balma, roccia che nasce dal cosiddetto Plutone della Valle Cervo, un corpo di rocce magmatico che si è formato grazie alla collisione della placca tettonica africana con quella europea; la stessa origine della catena alpina.

L’accesso alla Valle Cervo avviene da Biella verso i paesi di Tollegno o Andorno Micca mentre è accessibile da monte nei pressi di Rosazza dalla Panoramica Zegna o dalla Strada Federico Rosazza che la collega alla Valle Oropa.